Lo sapevate che: ho pubblicato un libro… e potete farlo anche voi!

Sul sito ilmiolibro ho pubblicato la mia breve raccolta di racconti illustrati per bambini.  Date un’occhiata cliccando sull’immagine!

Fai scappare la pauraSe anche voi avete il pallino dello scrittore e vi piacerebbe veder pubblicata una vostra opera che magari sta prendendo polvere da troppo tempo… siete nel posto giusto.

Ora vi spiego come fare.

Con la vostra opera dovete soltanto andare su ilmiolibro e da qui cominciare a creare la vostra opera che potrete mettere in vendita oppure stampare e donare!  Stampare un libro è facilissimo, basta registrarsi e poi lasciarsi guidare passo passo in una procedura guidata semplice ed intuitiva, un gioco da ragazzi… ed un esperienza di straordinaria emozione!

Se siete ancora increduli, beh potete vedere una guida all’uso per rendervi conto di quanto sia semplice e meraviglioso! Qui

Buona fortuna!

alla prossima scoperta

vostra Nosy

Lo sapevate che: preparazione dell’orto con telo da pacciamatura

Premetto che le mie conoscenze “agricole” sono limitate… ma quest’anno, dopo 6 anni di orto con erba alta da togliere a mano, finalmente abbiamo deciso di usare un telo da pacciamatura! Ho sempre pensato che usarlo rendesse le cose meno naturali, ma nemmeno passare ore e ore piegati in due per sradicare le erbacce lo è… e chi ha un orto sa di cosa sto parlando! Quindi, come premesso, abbiamo deciso di pacciamare: ma per rendere tutto più semplice e anche ordinato, mio marito ha “inventato” un attrezzo che può aiutare a creare i buchi nel telo senza fare disastri o scottarsi le mani.

Siccome l’attrezzo è molto semplice da costruire e si può fare con materiale di recupero, ho deciso di condividerlo con voi!

Per costruirne uno bastano: un trapano, una vite, un barattolo di latta tagliato in cima (in modo che resti il metallo tagliente), un bastone, una sega per il legno e un po’ di buona volontà.

Dopo aver tagliato la sommità del barattolo di latta, segate il bastone in modo da avere una parte piatta. Con il trapano fate un foro al centro del fondo del barattolo. Prendete la vite e unite il barattolo al manico. Ed ecco fatto!

Mio marito ne ha creati due: uno più grande per le piante tipo pomodoro, zucchine, peperoni, ecc… e uno più piccino per piante meno ingombranti come insalata, cavolo, ecc.. Per usarlo sul telo da pacciamatura vi servirà anche del fuoco (potete usare un accendino o un cannello a gas) per scaldare il bordo del barattolo che andrà a creare il buco: si appoggia l’attrezzo e si preme finché il telo non sarà forato. ATTENZIONE: se non si fosse riusciti a scaldare perfettamente il bordo del barattolo può darsi che il foro non sia del tutto completo, ma basta rifinirlo con la forbice in maniera semplice e veloce.

Per segnare la corretta posizione, e fare dei fori ben distribuiti basta misurare con il metro le distanze e segnare il telo con un gessetto, perché il pennarello non è visibile!

Ed ecco il risultato: un buco perfetto e senza faticare troppo!

Alla prossima invenzione! 😉

vostra Nosy

Lo sapevate che: errore E:18 della lavatrice Bosch, ci si può arrangiare!


L’altro giorno la mia amatissima lavatrice Bosch da 7 kg mi ha tirato uno scherzo da prete. La lascio con la programmazione di lavaggio ed esco qualche ora. Quando torno però mio marito mi dice che la nostra  lavatrice ha un codice di errore e sta lì immobile piena di acqua sporca di lavaggio. NOOOO!

Scendo subito a guardare :leggo il codice E:18. La lavatrice è piena d’acqua e bloccato lo sportello, ovviamente non si può aprire.

Dopo aver compiuto il mio dovere di mamma, scendo in lavanderia armata di speranza che la lavatrice si sia riparata da sola… constatato che è ancora tutto invariato, a questo punto mi devo armare di coraggio, la speranza é finita. Penso subito a documentarmi su “San internet” 🙂 che più volte mi ha salvata. Capisco dai siti inglesi che si tratta di un problema della pompa e del filtro.

Se é capitato anche a voi siete nel posto giusto: io ho risolto così. …

Aprite lo sportellino in basso a dx e troverete un tubicino nero. La prima cosa é munirsi di un contenitore e metterlo sotto al tubicino nero, poi stappare il tubicino e scaricare l’acqua del cestello. Ci vorrà un po’, scaricare l’acqua é un po’ noioso. Finito questo lavoro potete aprire con attenzione il tappo, uscirà ancora un po’ d’acqua ma se avete svuotato bene si fermerà nello sportellino della lavatrice stessa. Controllate che il filtro sia pulito. Se guardate dentro il foro aperto c’è la pompa, vedrete una specie di piccola turbina. Provate a toccarla con attenzione e controllate se gira. A me si era incastrato un piccolissimo tappo di una monodose di fisiologica. Uscito quello la lavatrice  ora funziona perfettamente!

Vi lascio il link di un video in inglese, della bosch veramente chiaro!
Alla prossima scoperta

Nosy